martedì 1 aprile 2014

[Review] Organicup: la coppetta mestruale

Ciao Biomondo!

Oggi voglio affrontare finalmente con voi un argomento molto dibattuto: la coppetta mestruale.
Se ne parla sempre di più online, ma non tutte hanno avuto il coraggio e la curiosità di avvicinarsi a questo "oggetto misterioso".

Io vi racconto la mia esperienza, e lo faccio sulla base di questa coppetta mestruale in particolare, la ORGANICUP.

Se vi ricordate, questa è stata l'unica volta in cui IO ho richiesto la collaborazione all'azienda, perché il discorso mi stava particolarmente a cuore. OrganiCup mi ha risposto positivamente, inviandomi in pochissimo tempo una coppetta della misura più piccola, la "A".



Non era la prima coppetta per me, ho usato per circa sei mesi la MoonCup. Posso dire che non ci sono paragoni tra le due e che la coppetta OrganiCup vale pienamente il suo costo più elevato. (Ma per un confronto scriverò un post a parte!)

In tutto, io convivo con le coppette mestruali da circa un anno. All'inizio non è stato per niente facile. Avevo comprato la Mooncup, e l'ho tenuta per mesi nel cassetto, ero terrorizzata e anche un po' schifata. Poi è arrivato il giorno in cui mi sono decisa a provare, mi sono armata di coraggio e ho seguito tutte le istruzioni. La prima volta, metterla è stato terribile. Non ci riuscivo. Poi mi sono rilassata e alla fine ce l'ho fatta. Beh, che dire, questo ha rappresentato l'inizio della rivoluzione :)

Ma andiamo con ordine... Perché ho scelto di provare la coppetta mestruale e di abbandonare gli assorbenti?
Proprio perché per me erano diventati odiosi. Mi irritavano, non li sopportavo più. Mi rendevo conto di quanto possa essere inquinante un solo ciclo e dello spreco di cui mi stavo "rendendo complice". Per capire questo concetto è sufficiente dire che in 10 anni, una donna userà circa 3600 assorbenti o tamponi (calcolato considerando 30 assorbenti al mese, ma ne potete considerare tranquillamente anche la metà: restano sempre tantissimi!); mentre la coppetta mestruale, se usata correttamente, durerà DA SOLA 10 anni.

Di certo, la coppetta mestruale ha anche i suoi aspetti negativi: diciamolo pure, quando siamo in giro doverla svuotare e pulire non è il massimo; esistono vari rimedi (salviettine, bottiglie d'acqua), ma di certo nel bagno di un autogrill tirarla fuori e reinserirla non è un bel passatempo (soprattutto quando ci sono meno settordici gradi e abbiamo la borsa a tracolla, il cappotto, la sciarpa, ecc.). Ma se vi può consolare, questa è l'unica cosa "scomoda" delle coppette mestruali. Per il resto, posso tranquillamente affermare che sono degli "attrezzi rivoluzionari".

Innanzitutto, la coppetta mestruale è più sana per il nostro corpo, perché a differenza dei tamponi e degli assorbenti non contiene additivi di nessun tipo (come per esempio cloro, decoloranti, colla, ecc.) e anche perché a differenza del classico tampone, la coppetta raccoglie il flusso e non lo assorbe. Perché questo è importante? Perché il tampone assorbe anche fluidi che sono secrezioni naturali e necessarie. 
La coppetta mestruale OrganiCup è fatta solo di silicone medicale, realizzato con materiali naturali: un silicone che è antibatterico e ultra-igienico.
Un'altra cosa importante da precisare è che i tamponi sono stati associati molto spesso con la Sindrome da Shock Tossico (la TSS), mentre questo non è mai successo con la coppetta mestruale.


La coppetta mestruale, nei giorni di flusso maggiore, dovrebbe essere svuotata circa 2-3 volte al giorno; in ogni caso, andrebbe svuotata ogni 12 ore. Aggiungo che diverse persone l'hanno indossata per giorni dimenticandosela e non è successo assolutamente nulla! (Certo, meglio evitare!)


Le dimensioni della coppetta sono molto simili a quelle di un tampone, non è grande come sembra; eppure la sua capacità supera di tre volte quella di un tampone normale. Per inserirla basta piegarla su sé stessa due volte (questo è il metodo che uso io, ovvero la piega ad "U"). Per l'inserimento vi mando a questo video, che sicuramente è molto più chiaro.



Ho letto da qualche parte e anche in alcuni blog, che mettere la coppetta mestruale si può paragonare all'azione di "un rapporto sessuale", ma non credo di essere d'accordo. L'inserimento della coppetta è un procedimento delicato, la coppetta mestruale si posiziona nel posto giusto quasi in autonomia, creando un sottovuoto all'interno della vagina. Direi che come sempre, molto dipende dalle caratteristiche fisiche e che (a livello preventivo) è meglio mettere in guardia le ragazze che non hanno avuto il loro primo rapporto sessuale precisando che, come accade per i tamponi, l'inserimento della coppetta potrebbe danneggiare l'imene. 


La coppetta OrganiCup è davvero ben fatta secondo me, perché il silicone che la compone non è né troppo rigido, né troppo morbido e questo permette un'ottima "padronanza del mezzo" al momento dell'inserimento :) Una volta inserita, ci se ne dimentica e questo lo posso assicurare IO, che sono una paurosa nata, una che si fa mille paranoie per tutto!
La coppetta mestruale OrganiCup vi arriverà in una scatolina di cartone contenente al suo interno tutte le istruzioni necessarie e in più una bustina di cotone per riporre la coppetta.



Parlando di cose pratiche... Come funziona?
Innanzitutto, prima di inserire o di rimuovere la coppetta mestruale bisogna lavarsi accuratamente le mani. E all'inizio di ogni ciclo, la coppetta va disinfettata. Io solitamente la metto in un pentolino con acqua bollente per cinque minuti, stando attenta a non farla stare troppo vicina ai bordi, per evitare che si bruci. Se avete il microonde, potete evitare questo rischio, inserendo la coppetta nel microonde in un contenitore di vetro con acqua a sufficienza perché la coppetta sia ricoperta; aspettate sempre cinque minuti dal momento dell'ebollizione ^_________^
Una volta fatta quest'operazione e dopo esservi lavate le mani, rilassatevi, non pensate a "oh, che schifo"; pensate che è una cosa del tutto normale e procedete all'inserimento come spiegato sopra.
Quando avrete necessità di svuotarla, trovate una posizione comoda (quella per rimuoverla più facilmente pare sia da accovacciate per terra - tipo rana prima del salto, per capirci!!), spingete con i muscoli verso il basso e con la mano (sempre lavata, eh!) andate a schiacciare leggermente il fondo della coppetta per eliminare l'effetto sottovuoto e tiratela via.

Bene, penso di avervi detto più o meno tutto. Molte volte, quando ho parlato di coppetta mestruale in pagina, sono stata inondata di commenti di protesta... della serie "che schifo". Beh, vi posso assicurare che all'inizio può essere effettivamente un po' schifoso pensare al sangue mestruale raccolto, ma una volta visto "dal vivo", vi assicuro che lo schifo passa, o almeno per me è stato così. 
Io sono contentissima di aver abbandonato gli assorbenti, e sono contentissima di aver avuto la possibilità di ricevere OrganiCup, perché è davvero meravigliosa e comoda.
Dimenticavo di dirvi che nel caso in cui il gambo vi dia fastidio, potete tagliarlo; io non lo taglio perché mi serve... e non lo sento proprio!! :)

Beh, fatemi sapere se la conoscete, se la proverete, se ne siete terrorizzate come lo ero io all'inizio... Insomma, fatevi avanti e sarò felice di rispondere a tutti i vostri dubbi!

Mel