venerdì 27 giugno 2014

[Review] 90-60-90 di Alkemilla Eco Bio Cosmetic ^_^

Ciao Biomondo ^_^

oggi torno a scrivere una review lampo, perché voglio proprio parlarvi di questa crema che ho avuto modo di provare gratuitamente.
Vi invito come al solito a fare riferimento alle mie reviews precedenti su quest'azienda per avere qualche notizia in più sull'azienda, che come sapete ormai bene amo molto, soprattutto per il fatto di rappresentare una bella fetta di madeinitaly BIO :)

(Le mie REVIEWS precedenti su Alkemilla le potete leggere qui e qui.)


Come sempre, vi propongo la presentazione ufficiale del prodotto, scritta dall'azienda.

"Innovativa formula termoattiva per il trattamento cosmetico degli inestetismi legati all'accumulo di adiposità di gambe, addome e glutei. Olio di mandorle dolci, di avocado ed estratti di coffea arabica, tarassaco ed ortica, in un mix di principi attivi dall'azione drenante, lipolitica e tonificante.
Azione vasodilatatoria e riscaldante, grazie all’ iperemia locale, mobilita sia i grassi che l’ acqua trattenuta dal pannicolo adiposo e ne favorisce l’ eliminazione attivando la circolazione sanguigna.

  • Migliora la circolazione sanguigna e linfatica, stimola gli scambi cellulari e l’ ossigenazione.


  • Aiuta l’ eliminazione delle scorie.


  • Drena liquidi e sostanze di rifiuto tra gli interstizi delle cellule.


  • Nutre i tessuti restituendo equilibrio idrico alle zone disidratate; la cute ritorna luminosa, riacquista compattezza e tono.


  • Effetto stimolante a livello della microcircolazione: stimola il passaggio della linfa nei vasi linfatici, aumentando la capacità intrinseca che ogni vaso linfatico ha di contrarsi; i capillari arteriosi, liberati dal liquido interstiziale in eccesso, consentono ai tessuti una miglior ossigenazione."

E di seguito di riporto l'INCI analizzato.


L'INCI è molto lungo, si vede poco quindi ve lo riporto per intero: Aqua [Water], Prunus amygdalus dulcis (Sweet almond) oil (*), Caprylic/capric triglyceride, Cetearyl alcohol,Glycerylstearate,Propanediol, Sodium stearoyl lactylate,Butyrospermum parkii (Shea butter) butter ,Ethylhexyl palmitate,Squalane, Olea europaea (Olive) fruit oil (*), Persea gratissima (Avocado) oil (*), Arctium lappa root extract (*), Camelia sinensis leaf extract (*), Coffea arabica (Coffee) seed extract (*), Silybum marianum extract (*), Taraxacum officinale (Dandelion) rhizome/root extract (*), Urtica dioica (Nettle) extract (*), Tocopherol,Ascorbyl palmitate,Lecithin, Glycerin, Caffeine, Xanthan gum, Parfum [Fragrance], Benzyl alcohol,Lactic acid, Sodium benzoate, Sodium dehydroacetate, Benzyl salicylate, Methyl nicotinate, Coumarin, Linalool, Geraniol, Citronellol, Hexyl cinnamal, Hydroxycitronellal, Citric acid, Limonene.

*da agricoltura biologica

A proposito del Methyl Nicotinate, Fabrizio Zago scrive:

"E' una sostanza rubefacente dal tipicolo odre della farmacia-di-una-volta. 
Serve a far aumentare la circolazione del sangue periferica. Ovviamente un prodotto anticellulite, ad esempio, che dia un effetto immediato di pelle iperemica viene colto dal consumatore come super efficace, peccato che questo avvenga solo in periferia e non dove invece si annida la cellulite. Quindi praticamente inutile e dal punto di vista del biodizionario certamente da bollino rosso."

Quest'ingrediente è stato più volte messo sott'accusa nel momento in cui si è parlato di questa crema. Premetto che io non soffro di capillari fragili e quindi non mi sono posta il problema rispetto all'ingrediente in sé, ma sono abbastanza sicura che chi soffre di una patologia particolare, come per esempio i capillari fragili, è perfettamente consapevole di cosa può usare e cosa è meglio evitare, o che comunque chieda consiglio al dermatologo prima di intraprendere una qualsiasi cura o di cominciare a usare un determinato prodotto.
Anche rispetto alla polemica su quest'ingrediente, riporto le parole della Dottoressa Maggialetti, che ha cercato di calmare le perplessità di alcune di noi:

"L'epidermide è un epitelio stratificato chiamato anche di rivestimento, costituito da 5 strati:
Strato basale o germinativo
Strato spinoso o filamentoso o malpighiano
Strato granuloso
Strato lucido
Strato corneo (in superficie).
E' nettamente separata dal derma dalla membrana basale: non è vascolarizzata in quanto la circolazione sanguigna periferica si arresta a livello del derma.
La membrana basale o giunzione dermo-epidermica è un sistema a permeabilità selettiva; attraverso essa passano le sostanze nutritive e l'ossigeno che dal derma (che ha rete circolatoria) devono raggiungere l'epidermide (poiché in quest'ultima non ci sono vasi), le sostanze di rifiuto in uscita dall'epidermide.
L'assorbimento di sostanze viene svolto dall'apparato pilo-sebaceo e dall'epidermide. Infatti, a differenza del poro sudoriparo che rappresenta una difficile via di assorbimento in quanto di piccole dimensioni, l'ostio di uscita del follicolo pilifero e' considerato una buona via poiché ampio; le sostanze per potervi penetrare e vincere la resistenza del sebo devono essere liposolubili in modo da raggiungere derma e ipoderma.
Invece, l' assorbimento tramite epidermide risulta più difficoltoso, anche se più estesa, a causa della barriera presente, ovvero lo strato corneo.
Infatti, affinche' una sostanza riesca ad attraversarlo, deve essere in grado di superare le proteine delle cellule cornee, quindi la cheratina, e deve anche attraversare i grassi presenti negli spazi intercellulari dello strato stesso: tale sostanza deve essere idrofila e liposolubile.
Alkemilla 90-60-90 è studiata, nelle sue componenti idrofile, liposolubili e carier in maniera tale da considerare una permeabilità selettiva di tutela del microcircolo, nel pieno rispetto fisiologico degli strati cutanei, potenziando la funzione base di filtraggio della giunzione dermo-epidermica in modo da raggiungere derma ed ipoderma senza alterare o danneggiare il loro corretto equilibrio vascolare. Quindi? 
Non solo, l' indicazione da Lei richiesta riguarda fenomeni di svariata natura e assolutamente soggettivi; ogni anomalia del microcircolo o deficit attraversa fasi e stadi assolutamente differenti e più o meno avanzati, pertanto ogni situazione va valutata singolarmente...e se grave o seriamente compromessa, considerata in seguito al parere di un medico specializzato in materia. Non si tratta di trattare varici, flebiti, di effettuare una lipoaspirazione, una seduta di mesoterapia o un intervento chirurgico, ma semplicemente di applicare un cosmetico sulla cute finalizzato al miglioramento estetico della stessa. La ringrazio!"

Dott.ssa Loredana Maggialetti Head of Development
 Dermatology And Scientific Alkemilla Italia

Direi che, anche se forse il discorso non è molto semplice da seguire per chi (COME ME) non è del campo, è facile intuire che COME SEMPRE ogni soggetto deve valutare per sé e per il suo corpo cos'è meglio utilizzare; questo vale ad esempio anche per l'alimentazione. 
Chiarito questo punto, passerei alla recensione vera e propria. Scusate se mi sono dilungata molto su questo ingrediente, ma credevo fosse necessario. 

Com'è indicato sulla confezione, questa crema è sconsigliata per donne in stato interessante.


Il packaging della crema è molto accattivante, com'è solito direi nello stile di Alkemilla. Il tubo contiene 200ml di crema e il suo prezzo pieno è di 22,90€.

Sulla scatola trovate anche i consigli d'uso e le avvertenze:

"Avvertenze: l'uso del prodotto è sconsigliato durante gravidanza ed allattamento. Lavarsi le mani prima e dopo l' applicazione. Evitare il contatto con occhi e mucose. Non applicare in caso di escoriazioni o irritazioni.

Consigli d' uso: applicare la Crema Corpo Termo attiva Alkemilla mattina e sera sulle zone interessate con movimenti circolari fino al completo assorbimento. L'eventuale manifestarsi di rossore o pizzicore è un effetto momentaneo dovuto all'azione dei principi attivi, che scompare dopo circa 90 minuti dall'applicazione."


Troverete un pezzettino di plastica a fare da sigillo, se osservate bene il tappo è visibile lo spazio che era occupato proprio da questo pezzettino di plastica inserito come blocco.
Lo stile del flacone è molto essenziale, in bianco e nero.


La crema è facilmente "spalmabile", in quanto risulta molto leggera e fluida.


Io sono molto incostante con le creme, e per questo motivo mi sono dovuta imporre di usarla una volta al giorno con dei metodi piuttosto strani. Non l'ho mai usata due volte al giorno come consigliato dall'azienda perché SONO TROPPO PIGRA. Nel complesso mi è durata più di un mese e ammetto che qualche volta l'ho dimenticata.
Sono rimasta molto soddisfatta dalla resa per diversi motivi; è una crema facile da stendere, ma allo stesso tempo piacevole da massaggiare. L'odore è parecchio forte, ma non resta a lungo addosso. Mi fa pensare agli odori delle creme balsamiche. (Lo so, gli odori non sono il mio forte!!)
Poco dopo l'applicazione e l'assorbimento, inizierete a sentire una forte sensazione di calore e la pelle si arrosserà. Questo perché la crema andrà a stimolare la circolazione nelle zone interessate. Il rossore e la sensazione di calore comunque diminuiranno con le applicazioni, perché dopo un po' la pelle vi si abituerà.

Ginocchio ^_^

Braccio, "da strusciamento"

Nelle foto potete vedere l'effetto rossore della crema. Spalmandola sull'addome, capita che si stenda anche sull'avambraccio. Come indicato sulla confezione è necessario lavarsi subito le mani, ma vi dico la verità, nonostante io l'abbia sempre fatto (anche più volte), la crema non si lava mai bene del tutto, e per questo motivo, un minimo di "effetto caldo e rosso" me lo prendo sempre anche sul braccio. E questo è l'unico difetto che ho riscontrato. Non è un problema, ma quando la mettevo in palestra per esempio, mi capitava di andare poi in giro con le chiazze rosse sul braccio che restavano ben visibili e non era il massimo. Questo però potrebbe dipendere anche dalla mia incapacità nell'azione di risciacquo :)

Per quello che riguarda gli effetti reali constatati: sono rimasta molto contenta dei risultati. La pelle è visibilmente più liscia e compatta. Il calore inoltre, offre la reale sensazione che la crema stia lavorando e la cosa mi piace.
Come ho sempre detto in pagina, per contrastare il grasso e la cellulite c'è bisogno di molto altro dopo la crema. Bisogna stare attenti all'alimentazione, al consumo di alcoolici e sigarette. Bisogna fare molto movimento. Tutte cose che sapete già e che ripeterò fino alla nausea. Io ormai da più di un anno sto portando avanti un'alimentazione un po' più sana e corretta e sto lavorando molto anche sull'attività fisica proprio perché ho deciso di cambiare stile di vita. Devo dire che i risultati si vedono, ma c'è ancora molto da lavorare.

Creme, fanghi, oli, gel e scrub anticellulite non sono miracolosi, ma sono molto utili per migliorare l'aspetto della nostra pelle, se accompagnati a tutte queste altre piccole attenzioni. Sicuramente questa crema è una delle più "potenti" creme anticellulite che io abbia mai provato finora.

P.s.: (edit) mi ero dimenticata di dirvi la cosa più importante... TAGLIATE IL TUBO, sempre!!! Ci ho trovato ancora molto prodotto all'interno, utile per ben tre applicazioni belle sostanziose. :)



Spero come sempre di avervi incuriosito... ^_^
Bacio,
Mel 
*__*












2 commenti:

  1. che review splendida e precisa, anche io ho provato questa crema e mi è piaciuta molto, certo nessun miracolo, ma la compattezza l'ho notata. Tra l'altro soffro di capillari fragili, per questo ho evitato per precauzione di metterla in quelle zone dove li ho già presneti, ma nelle altre non mi è comparso nulla, tuttavia non ne farei un uso stracontinuativo.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ma grazie Giulietta *_______*
      Sono d'accordissimo con te, secondo me si potrebbe fare un ciclo di due-tre mesi l'anno e alternarla con qualcos'altro :)

      Elimina