lunedì 21 luglio 2014

Solari [parte II]: la mia esperienza personale con i solari Alkemilla!

Ciao Biomondo! ^_^

Oggi, a distanza di quasi un anno, torno a parlarvi dei solari. Come promesso nel primo post, avrei scritto qualcosa a proposito delle linea da me provate. Per leggere il primo post, con tutte le considerazioni del caso sui filtri solari potete cliccare QUI.

Oggi vi voglio raccontare nel dettaglio delle protezioni di Alkemilla e più in particolare della protezione spf30 e del concentrato attivo spf50.

Ho ricevuto i prodotti dall'azienda all'inizio di maggio e nell'ultimo weekend al mare io e il mio ragazzo abbiamo finito il tubo della protezione 30, con molta soddisfazione. Diciamo che sarò andata al mare all'incirca una quindicina di volte.


Abbiamo tagliato il tubo, ovviamente e abbiamo raschiato tutto il prodotto fino all'ultima goccia, come sempre! :)

Come al solito, vi riporto la descrizione ufficiale del prodotto:

"Morbida crema solare indicata per proteggere la pelle del corpo e del viso dai raggi UVA e UVB, caratterizzata dalla presenza di filtri tecnologicamente fotostabili. E’ consigliata per pelli di fototipo mediamente sensibile ai raggi solari, ottima per le prime esposizioni. Lascia la pelle idratata, morbida e profumata, grazie alla presenza di sostanze vegetali come olio di Cocco, burro di Cacao e di Karitè, Aloe Vera, Altea, Malva e mallo di Noce. L’estratto di Henné e di Carota coadiuvano una dorata abbronzatura e la fragranza Monoi lascia la pelle piacevolmente profumata.
MODO D’USO
Applicare su viso e corpo massaggiando fino a completo assorbimento. Si consiglia di ripetere l’applicazione dopo 2-3 ore di esposizione ai raggi solari."

Quindi, questa protezione solare può essere utilizzata sia sul viso che sul corpo. Io però, ho alternato l'uso di questa crema con il concentrato attivo, che ho spalmato sul viso e sui nei più critici.
E vi lascio anche la descrizione del concentrato attivo:

"Crema ad alta protezione, ideale per l’esposizione solare di piccole zone sensibili del viso e del corpo, come macchie della pelle, nei, cicatrici e per ogni parte ritenuta estremamente sensibile ai raggi solari. E’ caratterizzata dalla presenza di filtri tecnologicamente fotostabili, e fitocomplessi di Aloe Vera, Altea, Malva e semi di Lino.
MODO D’USO
Applicare sulle zone interessate, per una maggiore protezione lasciare un sottile strato di prodotto. Si consiglia di ripetere l’applicazione dopo 2-3 ore di esposizione ai raggi solari."


La cosa che mi ha colpito in assoluto più positivamente di questi prodotti è stata l'ODORE! Tutti quelli che l'hanno annusata o sentita per caso mi hanno chiesto cosa fosse perché aveva un odore spettacolare. Ed è proprio così, l'odore di Monoi si sente per davvero e rimane abbastanza a lungo sulla pelle. Avevo paura che la cosa potesse attirare api e vespe varie, ma in questo mese e mezzo di utilizzo (circa), non è successo assolutamente niente di tutto ciò!

Queste sono le varie tonalità di abbronzatura che ho raggiunto andando al mare due volte a settimana circa, spalmandomi SEMPRE la crema, e soprattutto rimettendola dopo ogni bagno.


La "striscia bianca" corrisponde alla mia base di partenza!

Andiamo a guardare gli INCI di questi due prodotti...



Molti sono stati i dibattiti aperti su questi solari: infatti, la prima cosa che salta all'occhio è la presenza dei filtri chimici. L'azienda, da parte sua, ha così chiarito la sua scelta.

"Solari a Filtro Fisico o Chimico Fotostabile?
Noi di Alkemilla la pensiamo così!!
Convinti delle nostre scelte per una corretta e salutare esposizione al sole!! 
Su questo pianeta ci sono 2 cose che risultano essere senza ombra di dubbio, tossiche, deterioranti e disgregative; la loro azione distrugge tutto ,oggetti, piante ed animali. Una di queste cose è il Tempo... l’altra il Sole!!
Il Sole è energia pura, è bello ma contemporaneamente terribile è un qualcosa con cui non si scherza e non si gioca, perché il sole ci dà la vita ma ogni giorno un po’ ci uccide.
Quando si parla di prodotti solari non si può far finta di non conoscere le regole alla base della foto protezione, perché non stiamo parlando di uno shampoo che al limite non ti lava i capelli o te li rende impettinabili, non stiamo parlando di una crema che al limite non ti idrata a sufficienza, stiamo parlando di prodotti che non possono permettersi il lusso di non proteggere il DNA della tua pelle.
Quando un' azienda produce Biocosmesi e si approccia alla linea dei prodotti solari, si crea un problema che deve risolvere con una decisione, perché o credi alla scienza e alla tecnica o ti basi solo sulla filosofia. Non si possono fare entrambe le cose ,hai in pratica 3 scelte sostanziali:
- la prima potrebbe essere quella di non proporre prodotti solari tentando più di salvaguardare la “ reputazione “ piuttosto che proporre una soluzione vana alla propria clientela.
-la seconda, forse la più praticata è quella di proporre solari conformi ai vari disciplinari ECOBIO ( scelta dettata dalla filosofia ) e ciò comporta di proporre esclusivamente prodotti basati su filtri fisici. 
Chi propone e chi acquista una crema solare a base esclusiva di filtri fisici pensando di fare una scelta più “ sana “, probabilmente è semplicemente non informato su determinati aspetti incontrovertibili su cui aimè si fa poca informazione.
I prodotti solari a filtro fisico, basano la loro azione principalmente sulle polveri di Biossido di Titanio e di Ossido di Zinco.Il principio fisico del funzionamento è semplice , ci si cosparge la pelle di crema contenente la polvere bianca di questi 2 minerali triturati ed il raggio di sole che colpisce il chicco di polvere viene riflesso; il raggio di sole però che non colpisce il chicco di polvere arriva diretto alla pelle come se quel punto non avesse la minima protezione. E’ evidente che questi prodotti funzionano abbastanza bene solamente quando ti cospargi con uno strato tale da sembrare un fantasma che si aggira tra gli ombrelloni terrorizzando i bagnanti, ma la pratica dimostra che anche raggiungendo la concentrazione massima di polveri ( il 25 % in peso ), la foto protezione UVB è comunque pessima saltando di fatto tutte le raccomandazioni sul rapporto UVA/UVB con cui sarebbe opportuno esporsi ai raggi solari.Non è che non sia possibile raggiungere alti livelli di protezione, con degli unguenti a bassa o assente concentrazione di acqua , ma queste protezioni non solo non garantiscono comunque il giusto rapporto UVA/UVB ma peccano sulla traspirazione della pelle e sulla stabilità al bagno in mare; in pratica un'azienda le formula solo per essere filosoficamente apposto con i dettami commerciali della cosmesi ecobio e non perché siano in effetti prodotti “VALIDI “.Inoltre l’altra beffa dei solari a filtro fisico consiste nel fatto che tali filtri funzionano meglio tanto più i granuli di polvere sono piccoli, quindi funzionano bene quando i granuli minerali si trasformano in nano materiali, e i nano materiali anche se di origine naturale rappresentano un rischio per la salute.
Noi di Alkemilla abbiamo puntato alla terza via!! Abbiamo formulato i nostri prodotti facendo una scelta “integrata “ ovvero, esattamente come si fa in bioecocosmesi ,non abbiamo utilizzato tutti i conservanti e gli eccipienti normalmente vietati in bioecocosmesi, abbiamo però adottato uno sistema schermante tecnologico basato su molecole che scompongono la radiazione solare in calore, un sistema moderno e fotostabile.
Con queste scelta siamo tranquilli di aver offerto un prodotto all’avanguardia, che rispecchia le aspettative di coloro a cui piacciono i prodotti paraben free, senza paraffina, in linea con la filosofia Vegan testati su nichel, cromo e cobalto, ma soprattutto prodotti che proteggono dal sole la nostra pelle e quella dei nostri bambini, salvaguardano il DNA del derma e permettendo comunque alla pelle di respirare e di sudare correttamente.I prodotti Alkemilla Natural Sun posseggono una fragranza Monoi che non vi renderà sgradevoli al vicino di ombrellone e soprattutto ci rende sicuri che una volta provati non vi pentirete di averli acquistati."


Questa è la confezione della Crema Solare. Sulla scatola sono riportate tutte le informazioni necessarie e i loghi delle varie certificazioni.
Di seguito, la foto della scatola del Concentrato Attivo.


In quest'altra foto invece, vi metto a confronto la consistenza dei vari prodotti solari che sto usando e ho usato l'anno scorso (Bioearth).


Come potete vedere, la consistenza della crema Alkemilla spf30 è leggermente granulosa. Ciò non accade con il concentrato attivo che è leggerissimo e molto fluido.
Entrambi i prodotti si spalmano benissimo, non lasciano scia e si assorbono rapidamente.
Non sono definiti "waterproof", ma l'azienda ha dichiarato che secondo i test effettuati in laboratorio, questi solari resistono bene all'acqua. Effettivamente, anch'io utilizzandoli ho avuto la sensazione che dopo il bagno fossero ancora sulla pelle, ma per precauzione ho sempre riapplicato il prodotto dopo il bagno.

La mia pelle del viso è abbastanza "grassa", quindi il concentrato attivo mi ha fatto spesso sudare "i baffi" sotto al sole, ma in compenso mi ha permesso di abbronzarmi gradualmente e in salute.
Non ho avuto i tipici fastidi che mi si presentano ogni anno, rossori e spellamenti vari.

Sono rimasta molto soddisfatta della resa di questi solari e li consiglio vivamente!

L'odore poi, mi fa propendere per il massimo dei voti!
Insomma, anche i solari Alkemilla, sono promossi a pieni voti :D

Potete acquistarli dallo store ufficiale > ALKEMILLA

Il concentrato protettivo ha un costo di 14,20€ per 50ml; la crema solare invece costa 16,80€ per 150ml.

E voi li avete provati?

Mel ^_^










lunedì 14 luglio 2014

[Review]Biofficina Toscana: Balsamo Corpo detergente delicato!

Ciao Biomondo ^_^

Oggi voglio parlarvi per la prima volta di un marchio italianissimo e molto apprezzato: Biofficina Toscana.
Fino ad oggi, ho provato quattro prodotti di questo brand e mi hanno lasciata tutti molto soddisfatta. Voglio recensirvi per primo questo balsamo corpo, perché è il primo che ho comprato ed è il primo prodotto che mi ha fatto avvicinare alla filosofia del marchio e che me lo ha fatto realmente apprezzare.


Come al solito vi scrivo la descrizione ufficiale:

"Una crema detergente idratante indicata anche per pelli delicate. Una formula ecobio innovativa con miele ed olio bio toscani, estratti bio lenitivi ed emollienti, particolari tensioattivi vegetali ed un esclusivo sistema conservante delicato. Deterge e idrata con una soffice, cremosa schiuma in un unico rilassante momento di coccola. Lascia sulla pelle un effetto vellutato esaltato da un amabile profumo.


Al profumo dolce di miele

Sostanze funzionali: miele biologico , acqua di farro, avena, olio di oliva biologico, malva"

Il flacone è da 200ml e costa circa 9,50€. Io l'ho acquistato presso la Bioprofumeria Thymiama di Pescara: una profumeria meravigliosa per le amanti del bio che ho la fortuna di trovare vicino casa. Ah, e a tal proposito, se vi interessa, potrei farvi un bel post su questa bioprofumeria per farvela conoscere meglio. Capisco che la cosa interesserebbe soprattutto alle abruzzesi come me, ma il franchising Thymiama è oramai abbastanza diffuso sul territorio nazionale. Potete vedere le vari sedi QUI.

Vi mostro l'INCI:


Un INCI sicuramente accattivante, che però mi lascia perplessa solo su un ingrediente, avendo letto qui e là un po' di pareri: il (o la?) Guar hydroxypropyltrimonium chloride. Sembrerebbe un ingrediente tossico per la fauna acquatica, almeno stando a quanto dice QUI Fabrizio Zago, il creatore del BIODIZIONARIO. Inizialmente infatti, questo ingrediente era contrassegnato da un pallino rosso, mentre oggi è stato riclassificato come giallo. A questo proposito, mi farebbe piacere un intervento da parte di qualche esperto/a, che possa chiarire l'effettiva tossicità o non tossicità di questo ingrediente.



Per quanto riguarda la mia opinione personale, devo dire che questo è un prodotto che ricomprerò sicuramente. Il profumo è molto dolce, ma delicato; non lo definirei al profumo di miele, ma piuttosto di zucchero filato.
Il flacone è di plastica opaca, molto morbida; in questo modo la "spremitura" è molto semplice per favorire l'uscita del prodotto. 
Il Balsamo Corpo di Biofficina Toscana si potrebbe definire come la BELLISSIMA copia (BIO!!) del Balsamo Sotto La Doccia di Nivea. E' un detergente molto delicato che lava e idrata la pelle contemporaneamente. Mi è piaciuta molto la consistenza cremosa, che rende piacevole il lavaggio.



A contatto con l'acqua crea una leggerissima e profumatissima schiuma lavante. 
Dopo l'applicazione di questo balsamo-corpo, non ho mai avuto necessità di applicare la crema corpo, ma dico la verità, non ho una pelle particolarmente esigente. Soprattutto quella del corpo, non è secca, quasi mai almeno! :)

Insomma, è un prodotto molto originale e "innovativo", almeno per quanto riguarda il settore della cosmesi BIO. Il profumo è davvero molto buono, a me piacciono gli odori dolci. 
Promosso a pieni voti! 

E voi, l'avete provato? ^_^

Mel



giovedì 10 luglio 2014

PEZ, l'imbuto femminile per la pipì!

Ciao Biomondo! ^_^

Vi ho mostrato una foto su Facebook che vi ha fatto abbastanza incuriosire, direi. :) E allora per non farvi soffrire troppo, ho deciso di scrivere un post lampo a proposito di questo simpatico aggeggino, chiamato PEZ. Lo so, tiro sempre fuori cose strane, ma... oserei dire che ormai è IL MIO MESTIERE :D

L'avevo visto su Facebook un annetto fa, ma sinceramente pensavo fosse una stupidaggine. Un po' non credevo esistesse davvero e un po' quello che avevo visto io non mi aveva colpito troppo positivamente perché era usa e getta. Non mi piace molto il concetto di usa e getta e quindi avevo accantonato l'idea di comprarlo.

Ma poi... ho visto questo!


Insomma, esiste per davvero ed è riutilizzabile! 
Lo possiamo definire come un imbuto di silicone, morbido e leggero, che aiuta le donne e permette loro di urinare in piedi. Tecnicamente viene chiamato: 

Convogliatore di urine femminili
(!!!)

La descrizione ufficiale ci dice che:

"E' realizzato in materiale per uso medicale, anti batterico, lavabile anche in lavatrice, latex.free. Grazie al materiale morbido e idrofobico di cui è costituito consente all'utilizzatore di riporlo, anche in borsa, immeditamente dopo l'uso in quanto rimane perfettamente asciutto."

Io l'ho ordinato tramite un cumulativo organizzato dal gruppo delle incoppettate su Facebook e l'ho pagato 6 euro tra spese di spedizione e di dogana. Pare, e dico pare, che si riesca a trovare anche ad un prezzo più conveniente su ebay. Comunque lo trovate anche su Ecopannoli e Pannolinidamore.

Io purtroppo sono una grande frequentatrice di bagni pubblici, anche se mi piacerebbe evitarlo. Come sappiamo e abbiamo testato tutte noi almeno una volta nella vita, non è piacevole doversi destreggiare tra pavimenti bagnati (non solo di acqua), carta igienica mancante, eccetera. Soprattutto in inverno, fare l'equilibrista cercando di non toccare il bordo del water, con la borsa a mo' di cappio, la sciarpa penzolante e il cappotto tirato su... Non è sempre facile.
Per questo motivo, ho deciso di provare questo aggeggino "rivoluzionario" e vedere se davvero può salvarmi la vita in situazioni di emergenza (a cui spesso mi trovo ad essere sottoposta, perché la mia pipì viene giù tutta di botto e inizia a farmi male).

Come spiegato nel foglietto illustrativo, il PEZ non solo ci evita piegamenti ed equilibrismi vari, ma ci permette anche, per esempio, di farla dietro un albero, senza doverci accovacciare o nascondere; questo perché la sua forma permette di fare pipì anche con i pantaloni ancora indossati. Vi sarà sufficiente "appoggiarlo alla fessura, nel momento del bisogno"! :)


Prossimamente, quando l'avrò provato vi saprò dire se è davvero funzionale e se ne vale la pena.
Per il momento a me sembra una grande invenzione, ovviamente utile per quelle persone che spesso si trovano a dover usare spesso il bagno pubblico, o comunque da tenere in caso di emergenza, magari in macchina.
Personalmente penso che non essendo un dispositivo usa e getta, sia meglio lavarlo dopo ogni utilizzo. Per il trasporto, la cosa migliore sarebbe quella di usare una pochette con l'interno impermeabile. Nel momento in cui ci si trovi in giro o comunque impossibilitati a lavarlo, sarà sufficiente sciacquarlo con un po' d'acqua in una bottiglietta o pulirlo con una salviettina.

Che ne pensate?

^_^

Mel


giovedì 3 luglio 2014

[Review] Gwdihŵ - Goody Hoo - FootBalm, il burrino per i piedi!

Ciao Biomondo ^_^

Oggi vi voglio parlare dei miei terribili piedi!
E' una lotta continua tra pietra pomice, burri, creme e quant'altro perché in estate diventano brutti e inguardabili.
Grazie a Laura dello store LAULA BEAUTY, ho avuto modo di testare il burrino/balsamo per i piedi del marchio Gwdihŵ - goody hoo. L'ho ricevuto perché ho scelto il PAMPER KIT, composto dal burro per i piedi, il balsamo labbra e quello per mani e unghie.



Già solo per i packaging mi sono innamorata follemente di questo marchio! Le scatoline di latta sono davvero adorabili.

Vi lascio qualche info sull'azienda, che sicuramente non guasta.

"Gwdihŵ - pronunciato "Goody Hoo" è la parola gallese per "civetta" e anche il marchio della vasta gamma di balsami naturali.
Gwdihŵ è riconosciuto attraverso la sua storia come un simbolo di saggezza e purezza. La gamma di balsami e unghenti è ralizzata con metodi tradizionali e attraverso l'utilizzo di erbe che vengono già utilizzate da generazioni.

La gamma Gwdihŵ offre prodotti perfetti contro lo stress e le tensioni della vita moderna. I prodotti contengono oli essenziali che agiscono in combinazione con gli ingredienti naturali. 
Tutti i balsami sono privi di sostanze chimiche artificiali e coloranti, ideali quindi per tutta la famiglia, per grandi e piccini! 
Prodotti Nickel Free!"

Al momento, i prodotti Goody Hoo non sono molto reperibili, perché come spiegato proprio da Laura, non sono proprio "estivi" e di conseguenza si sta "tergiversando" prima di fare i rifornimenti.
Il prezzo base di questi burrini è di 5,90€ l'uno (circa!) per 25g.


Ma non è carinissimo? ^___________^

Sinceramente, sarò strana io, ma avendoli usati sia a temperature fredde che ora a 26/27 gradi che ho dentro casa, posso affermare che mi sono trovata molto meglio con il burrino semi-squagliato :) sempre perché sono pigra e quando il burro è duro è più difficile da spalmare. Però c'è anche un aspetto positivo del burrino "duro". Ne basta davvero poco e non se ne spreca affatto.
Vi metto qualche foto utile per capire la consistenza.





Andiamo a guardare l'INCI, essenziale:

Marigold Flowers, Coconut and Olive Oils, Beeswax, Essential Oil of Lavender.

Io sono incostante di mio, ormai lo sapete. Faccio difficoltà ad usare un prodotto con costanza, però per recensirlo per voi, giuro, MI IMPEGNO e cerco di usarlo costantemente per qualche giorno. Ora, se siete deboli di stomaco andateci piano a guardare la prossima foto perché non è un granché, ma mi serve per mostrarvi il cambiamento in sole tre applicazioni (tre sere consecutive).


Mi piace molto perché ha un odore di lavanda, ma allo stesso tempo fresco (tipo mentolo!). I piedi rimangono belli unticci dopo l'applicazione e questo fa sì che una volta assorbito il prodotto, i piedi siano davvero morbidissimi. Va sicuramente applicato prima di dormire, perché con i piedi in quello stato camminare con le infradito potrebbe essere rischioso! :)

Insomma, questo è sicuramente il prodotto per i piedi che mi ha dato più soddisfazione perché non è la solita crema, ma un burro che dona una sensazione di idratazione ancora più forte. E la resa secondo me (come si può vedere anche in foto...) è ottima.

Sto lottando con i miei piedi per farli tornare normali e carini... Grazie a questo burrino già sono rinati. Ora sto meditando l'acquisto del Velvet Soft di DR.SCHOLL. Che ne pensate? Potrebbe essere una soluzione?

Vi ricordo che i burrini di GoodyHoo torneranno disponibili dopo l'estate, quindi se vi ho messo la curiosità e la voglia di provarli, dovrete attendere i rifornimenti. Al momento però, da LAULA BEAUTY trovate il balsamo labbra alla ciliegia in offerta a 4,90€. Venite a sbirciare qui ^_^

A titolo informativo, vi ricordo che su LAULA BEAUTY troverete sempre l'angolo delle offerte con tanti prodotti scontati (qui), la spedizione è gratuita a partire dai 39€ in su e che altrimenti la pagate 3,50€. POCHISSIMOOOOO! :)
Nello store online di Laura potrete trovare, oltre a Goody Hoo, Alkemilla, MaterNatura, NeveCosmetics, Le Erbe di Janas, SO'BIO ETIC, La Saponaria, Avril, Biofficina Toscana e Pilogen Carezza.

Insomma, tra qualche giorni cominciano anche i saldi.... come al solito, io non vi ho detto nulla!! :)

Un abbraccio,
Mel




martedì 1 luglio 2014

[Review] Argital: Crema rassodante Floré ^_^

Ciao BioMondo ^_^

come avrete capito, dall'inizio del mio percorso dimagrante ho cominciato un cammino molto lungo e tortuoso, all'interno del quale posso tranquillamente affermare di aver preso confidenza con le più svariate creme (ma anche oli, fanghi e gel) anticellulite e rassodanti.

All'inizio della dieta, quando il rischio "pelle molla" era dietro l'angolo ho cominciato a trattare tutte le zone critiche con questa crema del marchio Argital.
Argital è un'azienda molto affermata nel suo settore, ma ahimè, non è una delle aziende più di moda e quindi scrivo questa review volentieri per darle un po' di spazio.

Il marchio ARGITAL nasce nel 1979 a Milano (ecco qui, un altro bell'esempio di Made In Italy!) "con lo scopo di studiare le proprietà dell’argilla verde e formulare cosmetici naturali per la salute e il benessere. 
In pochi anni Argital diviene leader nella produzione di Cosmetici Naturali a base di Argilla Verde. 
Oltre all’Argilla Verde, Argital utilizza per i propri prodotti esclusivamente ingredienti naturali selezionati. 
Per la profumazione vengono impiegate miscele di puri oli essenziali.
La qualità dei prodotti dipende anche dal luogo di produzione. 
Per questo motivo, nel 2005 l’azienda ha spostato la propria sede operativa in Sicilia, in un posto soleggiato, ventilato e pulito di fronte al Mar Mediterraneo e vicino alla Cava da cui estrae l’argilla verde. 
Nello stabilimento lavorano 25 persone, giovani, capaci e motivate." [Cit. da qui]

I Cosmetici Naturali Argital hanno ottenuto le seguenti certificazioni di qualità:

  • BDIH  Marchio europeo per i cosmetici naturali;
  • DEMETER Marchio internazionale che oggi contrassegna anche i cosmetici naturali;
  • ICEA è l’istituto per la certificazione etica e ambientale, certifica il cosmetico biologico;
  • LAV è il marchio dell’associazione che difende la vita e i diritti degli animali.
  • VEGAN OK è il marchio dei prodotti etici, che non contengono ingredienti di origine animale.
Grazie alla gentile collaborazione di Fabrizio e Michela, i proprietari della Bioprofumeria Volo Di Fiori di Codroipo in provincia di Udine, ho potuto provare alcuni prodotti di questo marchio, che tra l'altro non è nemmeno estremamente facile da reperire. (In Abruzzo è proprio inesistente!)
Al momento, l'e-shop è in fase di costruzione, ma a breve sarà possibile acquistare online i prodotti da loro rivenduti; sarà uno shop molto interessante, dato che vi si potranno trovare marchi di un certo "pregio", se vogliamo: Dr.Hauschka, Lakshmi, Argital, Laboratoires de Biarritz, Weleda, K pour Karité, Bio a + o.e., Altearah, L'Atelier des Délices, Dr. Bronner's e Agronatura. Al momento è anche possibile ordinare i prodotti per e-mail.
Inoltre, presso la Bioprofumeria VOLO DI FIORI sarà possibile (per chi è della zona) avvicinarsi al Metodo originale dei Fiori di Bach, (cioè quello scoperto, sperimentato e divulgato dal Dr. Edward Bach) con consulenze individuali tenute proprio da Michela. "Michela dopo aver frequentato il primo ed il secondo livello BIEP, il corso di formazione Bach International Education Programme promosso dal Bach Centre UK, sta ora completando il percorso per diventare BFRP (Bach Foundation Registered Practitioner: Consulente in Fiori di Bach iscritta nel Registro Internazionale della Dr. Edward Bach Foundation UK). Con questa proposta Volo di Fiori ha l'onore di poter offrire alla sua Clientela la più alta qualità." [Cit. da qui]


Per tornare a noi, oggi voglio parlarvi nel dettaglio della crema rassodante Floré.


Come al solito, per prima cosa andiamo a vedere la descrizione ufficiale del prodotto e l'INCI.

"La Crema Rassodante Florè è particolarmente indicata per rassodare le cosce, la pancia, i glutei, il seno. I puri oli essenziali di Ylang Ylang, Sandalo, Lavanda, Limone in sinergia col gel di Argilla verde, ricco di preziosi oligoelementi, rassodano e danno tono alla pelle.
Senza conservanti
CERTIFICAZIONE: BDIH - VEGANOK"


L'INCI direi che è praticamente impeccabile, dato che ci sono solo due ingredienti con pallino rosso; come sappiamo bene ormai, i semafori del Biodizionario vanno interpretati correttamente, senza farsi prendere dall'ansia quando vediamo un rosso o un giallo :) Il primo ingrediente rosso è il Citrus Medica Limonum Oil, che viene indicato come rosso perché potenzialmente fotosensibilizzante. Insomma, se usate la crema in estate è meglio applicarla la sera, se proprio volete essere scrupolose! Il secondo ingrediente contrassegnato come rosso è lo Styrax Benzoin Extract, che secondo alcuni "E' considerato leggermente tossico però viene normalmente impiegato per la cura di dermatiti da contatto ", mentre secondo Fabrizio Zago una crema con una concentrazione di questo ingrediente così bassa è perfettamente utilizzabile anche sul contorno occhi (vedi qui).


All'interno della scatola di cartone contenente la crema troverete un foglio illustrativo con la descrizione del prodotto e i consigli d'uso.
Io ho usato questa crema tutti i giorni per circa un mese e mezzo l'estate scorsa, applicandola una volta al giorno, dopo la doccia, su braccia, seno, addome, pancia, fianchi, glutei e cosce. ovviamente avevo già abbinato alla dieta una buona dose di attività fisica e come si può vedere da questa foto l'effetto "rassodante" iniziava a farsi vedere.


Considerate che in questa foto c'erano solo due kg scarsi di differenza. Il trattamento che avevo effettuato (per circa un mesetto) era stato quello con l'olio anticellulite Khadi e questa crema rassodante. 

La crema ha un profumo davvero molto buono, floreale, si sente soprattutto l'odore di rosa o almeno a me sembra che l'odore prevalente sia proprio quello della rosa :D è una crema piuttosto corposa, quindi richiede una certa energia nel massaggio e un pochino di pazienza per l'assorbimento. Questo è un fattore demotivante per le pigre come me, ma devo dire che il fatto di "essere costretta a massaggiare" mi ha richiesto un impegno notevole che ha fatto sì che spalmassi la crema in modo sicuramente migliore delle tante volte in cui mi spalmo svogliatamente.


Il tubo ha il tappo a vite e un buco abbastanza grande per permettere l'uscita del prodotto.


Nonostante la grandezza del buco, essendo appunto una crema abbastanza corposa e pastosa, non cola via e non correte il rischio di sprecarla.
Come vi avevo mostrato in pagina e come vi ripeto sempre, il tubo va sempre tagliato perchè troverete al suo interno una buona dose di prodotto rimasta che vi sarà utile anche per altre 3-4 applicazioni.

In conclusione, dato anche l'ottimo prezzo di questo prodotto (12,80€ circa per 200ml di crema) e l'assoluta qualità degli ingredienti utilizzati, è sicuramente una crema che consiglio; è un prodotto che risponde alle esigenze di chi ha bisogno di un cosmetico utile per aiutare la pelle a non perdere tono durante le fasi del dimagrimento. Ovviamente, mi ripeto costantemente perché è bene che questo concetto sia chiaro, ognuno dei prodotti di cui vi parlo, utile per contrastare la cellulite, non vi farà mai gridare al miracolo. La cellulite è un nemico difficile da sconfiggere e i miglioramenti si possono ottenere soltanto associando alla buona alimentazione una costante attività fisica e delle sane abitudini.

In conclusione, la crema rassodante ARGITAL è un prodotto davvero molto valido, che mi ha convinta per diversi motivi, tra cui anche il buon odore, che nei prodotti bio è quasi sempre difficile trovare.

E voi, l'avete provata?

A presto
Mel ^_^